Finalmente hai capito che diventare truccatrice professionista è la carriera lavorativa che fa per te? Certo, per quanto servano una buona dose di passione e doti naturali, anche in questo caso ci sono degli step da seguire per evitare errori grossolani e superare gli ostacoli, anche normativi. Se vuoi scoprire come diventare truccatrice televisiva o cinematografica non puoi non conoscere quali siano tutti gli sbocchi lavorativi possibili, sia come dipendente che come freelance. In pochi minuti di lettura cercheremo di soddisfare ogni tuo dubbio.

Diventare truccatrice professionista: esiste un albo?

Iniziamo a toglierti questo dubbio sull’albo truccatori professionisti: esiste? Conoscere la risposta ti permetterà di capire meglio i possibili sbocchi lavorativi.

In realtà no, non esiste un albo truccatori professionisti né un codice ateco relativo. In realtà, chi esercita questa professione può rientrare nella categoria lavoratori dello spettacolo, con contratto collettivo nazionale CCNLS. In questo caso, il datore di lavoro iscrive il professionista all’ENPALS, ossia l’ente previdenziale di assistenza ai lavoratori dello spettacolo che, proprio come nel caso dell’INPS, offre copertura per pensione, disoccupazione e invalidità.

Se, invece, un truccatore professionista viene assunto come dipendente in una profumeria o catena di trucchi, deve firmare il contratto CCNL ossia collettivo nazionale dei lavoratori. Può essere inquadrato al quarto o quinto livello a seconda delle responsabilità. Come probabilmente sai, non è richiesto che il truccatore professionista abbia un particolare titolo di studio.

Truccatrice freelance, quale possibilità?

Tra gli sbocchi lavorativi di un make up artist, la truccatrice freelance ha sicuramente davanti a sé molte possibilità. Eccone alcune:

  • collaborazione con studi fotografici;
  • settore moda;
  • matrimoni ed eventi;
  • cinema e televisione;
  • teatro;
  • docente corsi di trucco.

Quanto si guadagna facendo la truccatrice?

Una delle prime domande per chi si affaccia a questo mondo, rivolte anche da genitori e amici, è quanto si guadagna facendo la truccatrice.

Sicuramente lo stipendio dipende da molti fattori, come per ogni professioni, come l’esperienza e il settore stesso nel quale si ha la possibilità di lavorare. Ad ogni modo lo stipendio medio è sui 1.300 euro mensili. Può passare dai 700-800 euro di chi è agli inizi ai 3.000 euro al mese per chi è più esperto.

Quanto guadagna una truccatrice televisiva?

E che dire di quanto guadagna una truccatrice televisiva, se questa è la tua ambizione? Per le prime esperienze, le remunerazioni mensili si aggirano sugli 800-1.000 euro. Anche se una truccatrice televisiva con esperienza può anche arrivare a ottenere uno stipendio annuo lordo che supera i 25.000 euro.

Quanto costa un corso di make up artist?

Qual è invece l’investimento iniziale per una buona formazione, quanto costa un corso di make up artist? I costi dipendono dalla durata, dalla completezza del corso e dalla professionalità dei docenti.

Scopri Il corso per truccatrice più completo a Roma e Napoli | 800 Ore

Diventare make up artist a 40 anni è possibile?

Se vuoi reinventarti e realizzare il tuo sogno di diventare truccatrice professionista, sappi che l’età non è mai un limite. Anzi, puoi tranquillamente diventare make up artist a 40 anni o più. Fai esperienza, crea un tuo portfolio sfruttando i social e frequenta un corso valido per truccatrice professionale in un’Accademia.

In conclusione, come diventare truccatrice professionista?

Speriamo che con questo articolo ti siano più chiari gli sbocchi lavorativi per i make up artist e l’importanza di investire in una formazione adeguata, a qualsiasi età, per avviare la carriera in questo settore e realizzare i propri sogni.