Eterocromia

Quante volte guardandoci allo specchio abbiamo notato qualche piccola differenza tra un occhio e l’altro? A volte il destro ci sembra più piccolo del sinistro o viceversa; spesso ci accorgiamo anche di come non siano perfettamente simmetrici tra loro o magari di come le pupille non si trovino esattamente sulla stessa linea.  

Niente paura! Tutto questo è assolutamente normale! 

A volte però queste piccole particolarità possono essere più visibili e in alcuni casi molto evidenti, questo accade ad esempio quando il colore di un occhio è leggermente diverso dall’altro o quando addirittura la differenza di cromia è immediatamente riconoscibile.

Ricordati sempre che la diversità è un punto di forza, ciò che ti distingue è infatti anche ciò che ti rende unici! Cerchiamo quindi di capire insieme come valorizzare attraverso il makeup chi possiede la splendida caratteristica dell’eterocromia, capace di rendere lo sguardo magnetico e immediatamente più affascinante!

Cosa vuol dire “eterocromia”?

Cosa si intende esattamente per eterocromia? Il termine deriva dall’unione di due parole greche:  ἕτερος, ἑτερο- «altro, diverso» e χρῶμα «colore», e indica quindi il tratto somatico di chi ha le iridi di colore diverso. 

Questo dipende dalla quantità di melanina prodotta ed è una prerogativa che appartiene anche al mondo animale.

L’eterocromia presenta alcune varianti, talvolta infatti non indica esclusivamente gli occhi di due colori differenti ma può manifestarsi anche solo con una piccola macchia di colore più scuro su un iride chiara o al contrario con un piccolo alone chiaro all’interno di un iride scura.

Come posso valorizzarla con il make up?

La parola d’ordine è semplicità! Per valorizzare due occhi di colore diverso è fondamentale infatti realizzare un trucco naturale ma d’effetto.

Realizza innanzitutto una base uniforme e luminosa: utilizza un fondotinta leggero ma coprente e incipria solo la zona T (fronte, naso e mento), in questo modo le zone non opacizzate daranno un effetto umettato all’incarnato, donando luce al viso proprio nei punti giusti!

Sulla palpebra non cimentarti con colori fantasiosi, limitati invece ad utilizzare colori neutri e intensifica leggermente la rima cigliare sfumando una matita marrone tra le ciglia e alzando leggermente la sfumatura verso l’altro e allungandola verso l’esterno.

Sporca leggermente la rima inferiore con l’ombretto utilizzato sulla palpebra così da dare maggiore profondità all’occhio. L’ombretto va chiaramente saturato sulla palpebra mobile ma ricordati di creare la giusta gradualità di colore fino a quella fissa.

Labbra leggermente glossate, sopracciglia pettinate verso l’alto secondo i trend di stagione, e il gioco è fatto!

Voglio farmi notare, ma non troppo!

Se l’obiettivo è quello di mettersi in mostra, senza però catalizzare l’attenzione solo su sé stessi il consiglio è quello di puntare sulle labbra; scegli un colore acceso come un intramontabile rosso fuoco o perché no anche una tinta scura sui toni del borgogna e del bordeaux. In questo modo il focus si sposterà sulle labbra e vi farà sicuramente notare!

Altra possibilità (che è quella che preferiamo!) è invece quella di accendere le luci proprio sul vostro sguardo, l’eterocromia dona infatti occhi magnetici e ammalianti a cui nessuno è in grado di resistere! Anche qui però non giocare con i colori, soprattutto se la differenza di colore è netta; qualsiasi tonalità di colore tu scelga infatti rischierebbe di risultare troppo fredda o troppo calda rispetto all’altra. 

Cerca invece di intensificare l’occhio con una bordatura scura sia sopra che sotto, sfumando molto e completando il tutto con molto mascara!

Osa un po’ di più anche con la base creando ombreggiature e giochi di luce.

Prova ora a guardarti di nuovo allo specchio, cosa vedi?

#DIVERSITYISBEAUTY

Vuoi imparare a valorizzare i tuoi Beauty “Bug”? Allora lasciati ispirare da questo articolo!

Vuoi entrare nel mondo di REA Academy?

Scopri i nostri corsi di Make up